Crea sito

SCIOPERI: SCIOPERO PER LA SICUREZZA IN FERROVIA DALLE 9.01 ALLE 16.59 DEL 9 FEBBRAIO 2021

Aderiamo allo sciopero per la sicurezza in ferrovia. Martedì 9 febbraio ci sarà uno sciopero nazionale di tutti i ferrovieri, proclamato da Orsa, dalle 9.01 alle 16.59, che ha come tema quello della sicurezza in ferrovia. Come Cub Trasporti abbiamo convintamente aderito allo sciopero, per i contenuti importantissimi della proclamazione, per la domanda di salute e sicurezza che trova sempre meno risposta: la sentenza di Cassazione dell’8 gennaio scorso sul disastro ferroviario di Viareggio del 29 giugno 2009, che ha causato una strage, con 32 morti e feriti gravissimi, ha decretato, insieme alla prescrizione dell’omicidio colposo, l’assoluzione delle Società tutte. Ciò in conseguenza dell’esclusione dell’aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro. Una sentenza quindi che parla al mondo del lavoro, ai ferrovieri tutti che, se non contrastata, legittimerà le aziende a continuare a trascurare e omettere quelle misure che rendono concreta la sicurezza di lavoratori, viaggiatori, cittadini. Una “politica della sicurezza” -quella del Gruppo FS- che ha permesso, con il silenzio di ANSF e dello Stato, dopo Viareggio, nuovi incidenti mortali quali Corato, Pioltello, Caluso, Livraga; che ha determinato la catena di infortuni mortali o menomanti dei lavoratori delle ferrovie e delle ditte di appalto! L’ultimo è del 7 gennaio scorso, un lavoratore di una ditta di appalto è morto travolto da un carrello. Noi ferrovieri non possiamo rimanere in silenzio. Dobbiamo fare la nostra parte per difendere sicurezza e salute, per la cancellazione dell’“obbligo di fedeltà all’azienda”, arma con cui vengono colpiti quei lavoratori, come Riccardo Antonini, si battono per la sicurezza collettiva, informando, denunciando, promuovendo iniziative. Occorre fare la nostra parte perché tutte le norme del TU sulla sicurezza, Dlgs 81/2008, relative ai “luogo di lavoro”, siano applicate anche ai trasporti, comprese le ferrovie. Dobbiamo organizzarci e lottare per condizioni e orari di lavoro migliori e dignitosi: l’organizzazione del lavoro è parte integrante della sicurezza del trasporto. Prepariamoci affinché i lavoratori abbiano voce in capitolo per il nuovo CCNL, scaduto da oltre 3 anni.. Scioperiamo per la sicurezza, per dar vita a un percorso che inverta questa tendenza che causa disastri, stragi e incidenti mortali. Scioperiamo in solidarietà ai familiari delle vittime della strage di Viareggio, di tutte le stragi e di ogni morto sul lavoro. Scioperiamo contro la sentenza della strage di Viareggio, che cancella l’aggravante della violazione delle norme relative alla sicurezza sul lavoro, manda in prescrizione l’omicidio colposo e assolve le Società e il sistema tutto.

Con esclusione delle imprese merci che applicano CCNL Auto ferro e in Lombardia dei
servizi di Trenord interamente ricompresi nei rami FNM o con essi interconnessi: linee
S1 Saronno-Lodi, S13 Milano Bovisa-Pavia, S9 Saronno-Albairate e di tutti i treni in
arrivo e partenza dalla stazione di Malpensa (Comm.Gara. 1085 del 19.1.21); nonché in
Emilia Romagna di tutti i servizi Tper interamente ricompresi nei rami Fer o con essi
interconnessi e in Piemonte di tutti i servizi ricompresi nella rete GTT o interconnessi
(Comm.Gara. 1438 del 4.2.21).

CUB TRASPORTI
04 Febbraio 2021